Vediamo qualche tipo di supporto per TV

Televisore nuovo, staffa per TV nuova: ma dove acquistarla? Ovviamente nei principali negozi di elettrodomestici delle grandi catene sparse sul suolo nazionale: tanti tipi, tante marche, tanti consigli da seguire attentamente. Ma sicuramente anche il mondo infinito del web offre notevoli vantaggi, in quanto a offerte e prezzi scontati.

Ma scorrendo tra le categorie di staffe per TV noteremo, sicuramente, la vastità dei modelli disponibili: da che parte iniziale? Quale supporto scegliere? Cerchiamo di fare un po’ di chiarezza.

Esistono tipologie estremamente variegate: partiamo dalle più classiche, le staffe TV da parete. Sono una soluzione comoda ed estremamente gradevole sia dal punto di vista pratico, che di design: consentono, infatti, di guadagnare molto spazio, a differenza del vecchio e obsoleto carrello, rendendo un salotto elegante e libero da intralci di qualsiasi tipo.

In alternativa, possiamo propendere per un supporto per TV da appendere al soffitto, che conferirà al televisore una posizione centrale e ottima per garantire immagini di qualità da ogni angolazione.

Fatta questa prima distinzione di macrocategoria, passiamo ad osservare le ulteriori sottocategorie: in primis, troviamo le staffe TV fisse, molto economiche e semplici da montare. Con questa tipologia di supporto, si potrà modificare la posizione della porzione che andrà a separare la televisione dalla parete, ma non la piastra direttamente collegata a quest’ultima. Qualora avessimo bisogno di regolare con frequenza l’inclinazione dello schermo, magari per poter godere di ottime immagini cambiando posizione (in piedi, ad esempio) o stanza (dal salotto alla cucina), dovremo puntare sui supporti reclinabili. Per chi ha problemi di spazio, magari perché la propria televisione dovrà essere collocata in una stanza molto grande, esistono speciali tipologie di supporti per TV in grado di roteare lo schermo fino a 180 °. Infine, per chi veramente desidera puntare al top, le staffe motorizzate sono un vero toccasana: dotate di un comodo telecomando, consentono di cambiare l’inclinazione e la posizione della televisione, rimanendo seduti (e beati) sul proprio divano.

Esistono, infine, staffe pensate in particolar modo per andare a curare anche il lato estetico della nostra casa: si tratta di una speciale tipologia di supporti per TV dotati di mensole, da poter arricchire con ninnoli e soprammobili, ma anche oggetti utili quali telecomando o decoder.

Per scegliere la staffa per TV più adatta alle proprie esigenze, dobbiamo concentrarci in particolar modo sul lato della praticità: inclinare il monitor, specie in alcune situazioni, diventa una necessità fondamentale per poter godere di una visione ottima in qualsiasi circostanza. Chiaramente il lato economico è un punto abbastanza centrale: esistono, comunque, soluzioni per tutte le tasche, dalle più semplici come quelle fisse da parete, più complesse ed economiche come quelle meccaniche.

Una volta focalizzata l’attenzione sulle nostre necessità, sarà necessario soltanto orientarsi su staffe per TV che siano solide e certificate secondo gli standard VESA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *